Errore sul database di WordPress: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql884587'@'62.149.145.149' for table 'sfl_options']
INSERT INTO `sfl_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1563781420.1967489719390869140625', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Ricetta girelle al cioccolato
dolci/ Ricette

Rotolo (girelle) al cioccolato

Ormai avrete capito quanto mi piacciano le girelle o i rotoli. In ogni post che ho scritto ne ho parlato, dichiarando quanto golose e invitanti fossero.

Qui di sotto metto la ricetta che ho fatto io a casa, tornata dalla seconda lezione, ma come vi ho già anticipato anche nella terza lezione abbiamo fatto il rotolo dolce e quindi vi metterò anche la versione fatta in laboratorio (datemi solo qualche giorno per riuscire a scrivere tutto).

A quanto pare non sono stata l’unica ad amare le girelle al cioccolato. Mio padre le ha preferite al tiramisù moderno, mentre a casa del mio boyfriend hanno adorato entrambi (la produzione è ampia e distribuisco prove ovunque).

Per fare questo dessert avete bisogno di una base molto morbida, ma soprattutto elastica. Quindi l’ideale è il biscuit.

Per il biscuit servono:

– 6 tuorli (circa 120 gr)

– 100 gr di zucchero

– 6 albumi (circa 240 gr)

– 50 gr di zucchero

– 60 gr di farina 00

-60 gr di fecola di patate

Procedimento:

Montare i tuorli con la prima parte di zucchero finché il composto non diventa chiaro e spumoso.

Montate anche gli albumi a neve ferma con la seconda parte di zucchero.

A questo punto setacciate sia la farina che la fecola per due volte.

Unite gli albumi con i tuorli con un movimento dal basso verso l’alto aiutandovi con una frusta. Dopodiché aggiungete la farina e la fecola setacciati sempre mescolando con una frusta dal basso verso l’alto. Per evitare che il composto smonti, cercare di amalgamare il più possibile con meno movimenti.

Stendere il composto in una piastra (ve ne serviranno due con questi ingredienti) con carta forno e infornare per 15 minuti a 170°. Tenete comunque sotto controllo per evitare che secchi.

Una volta cotto potete staccarli quasi subito dalla carta forno ma vi consiglio di farlo con delicatezza. Se avete il tappetino di silicone, vi consiglio di cuocerlo su quello. In tal modo sarà anche più semplice staccarlo.

Con la mia ricetta avete bisogno di farlo riposare per raffreddarlo. Io l’ho messo nel frigo e l’ho conservato per un paio di giorni.

Le mie girelle sono state farcite con una crema al cacao e con una chantilly al cacao. Quindi vi serve la ricetta della crema.

Crema pasticcera al cacao:

– 500 ml di latte

– 125 gr di zucchero

– 25 gr di farina

– 25 gr di cacao amaro

– 5 tuorli (100 gr circa)

– Stecca o baccello di vaniglia (o vanillina)

Il procedimento è identico a quello della crema pasticcera tradizionale.

Mettere a scaldare sul fuoco il latte. Aprite la bacca di vaniglia e mettete i semini e la bacca vuota nel latte. A parte unire dapprima i tuorli con lo zucchero e mescolare energicamente. Dopodiché unire la farina e il cacao e continuare a mescolare per avere un composto liquido senza grumi.

girella al cioccolatoQuando il latte è a bollore, versarlo nella ciotola dove avevate mischiato i tuorli con lo zucchero e le farine, e mescolare bene. Versare il tutto nella pentola e rimettere sul fuoco (basso). Mescolare finché non si raddensa e non arrivi a un debole bollore.

Raffreddare stendendo la crema in una teglia e coprire con della pellicola trasparente.

Una volta che tutti gli ingredienti sono freddi, potete procedere con la composizione.

A parte fate montare 200 ml di panna senza aggiungervi zucchero.

Intanto stendete metà crema al cioccolato sulla prima base. Vi consiglio di non esagerare. L’istinto è di riempirla tantissimo per renderla molto gustosa ma quando arrotolerete, molta uscirà (l’eccesso) e quindi tanto vale non metterla sin da principio.

Una volta arrotolato, con calma e aiutandovi con della carta forno, seguendo la stessa modalità di arrotolamento dello strudel (o del sushi), mettetelo a raffreddare nuovamente o nel frigo o meglio ancora, se lo avete, nell’abbattitore.

Per la seconda base ho unito la panna alla crema rimasta. Montate bene bene la panna e fate attenzione a non smontarla quanto la mescolate con la crema al cacao. Vi ricordo che la parte montata va versata sopra la parte solida. In questo modo ci saranno meno probabilità di smontarla. (Per le farine è differente ma a questo punto vi dedicherò un post a parte).

Procedete come con il primo rotolo e fate anche qui seguire una fase di riposo in frigorifero.

Quando entrambi saranno ben freddi, tagliateli a fette e gustateveli.

 

— Zael Bakery —

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.