antipasti e fingerfood/ Ricette

Stick di Fontina DOP con cipolle rosse alla birra

Di me conoscete ormai tante cose. Dal fatto che amo la pasticceria al legame che univa me e mia madre in cucina.

Ma forse non sapete che dentro di me scorre anche sangue friulano. Quindi posso dire senza problemi che oltre ai dolci amo il vino, la polenta ma soprattutto il formaggio! Se aggiungete che sono nata e cresciuta a Milano e uno dei detti dialettali è: “La bocca l’è minga stracca se la sa nò prima de vacca“, capite che non potevo crescere dicendo che non amo qualsiasi tipo di formaggio.

Fontina DOP Valle D'AostaPer questo motivo quando ho saputo del concorso Fontina DOP della Valle D’Aosta, non ho potuto fare altro che decidere di partecipare.

Però a qual punto mi sono detta: Come posso unire la mia passione per il formaggio e i dolci e valorizzare il tutto con un po’ di tradizione del mio territorio?

Parlare di tradizioni a Milano, è difficile se non impossibile. Ormai siamo una città multiculturale. Ci credete se vi dico che gran parte delle persone che conosco nella mia città o vengono da altre regioni, oppure hanno genitori emigrati? Io stessa sono figlia di emigrati.

Quindi sono dovuta andare a cercare nel mio profondo (e chiedere consiglio alle persone a me vicine) prima di trovare una ricetta che ritenessi adatta al tema.

Quindi per prima cosa ho scelto una preparazione che richiamasse la mia milanesità. Ho deciso di impanare listarelle di fontina DOP della Valle D’Aosta nel tipico modo milanese, ovvero come impanerei una cotoletta. Vi chiederete come s’impana una cotoletta? Ebbene serve la doppia panatura, ovvero uovo e pan grattato e poi ancora pucciatina nell’uovo e poi nuovamente nel pan grattato. Questo serve a creare una crosta spessa e croccante.

La ricetta della cotoletta prevederebbe una cottura nel burro fritto, ma per mantenere la forma delle listarelle ho dovuto optare per forno e per l’olio.

Seconda incursione del mio territorio nella ricetta è l’utilizzo degli amaretti nella panatura. Se parliamo di amaretti in ricette salate, non può che venire in mente i ravioli di zucca e amaretti delle zone del mantovano. Lo so non sono mantovana, ma la Lombardia è comunque la mia regione ed ho deciso di aggiungere la nota dolce, utilizzando proprio gli amaretti.

Infine rimaneva come esaltare al massimo il gusto del Fontina DOP della Valle D’Aosta.Fontina DOP Valle D'Aosta

Devo dire che cuocere il Fontina non è il modo migliore per esaltarne il sapore, quindi mi serviva una nota affumicata (che richiamasse il gusto del formaggio) che ho dato utilizzando una birra scura dal retrogusto affumicato, per cuocere le cipolle rosse di Tropea, notoriamente dolci.

Il risultato è veramente ottimo. Non credevo fosse possibile ma, modestia a parte, ho ottenuto un piatto bilanciato e gustoso che riproporrò sicuramente ai miei ospiti e ai miei parenti, sicura di ricevere complimenti!

Ottima anche in questo periodo natalizio.

Dopo quest’introduzione, forse fin troppo lunga, vi lascio alla ricetta!

Print Recipe
Stick di Fontina DOP con cipolle rosse alla birra
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Istruzioni
  1. Tagliate la cipolla a pezzetti secondo i vostri gusti
  2. Mettete in un pentolino l'olio e aggiungete le cipolle tagliate.
  3. Accendete il fuoco e fate rosolare a fuoco lento.
  4. Aggiungete la farina e il sale e mescolate. Fate cuocere le cipolle a fuoco lentissimo e, se si dovessero cominciare ad attaccare, aggiungete un goccio di birra.
  5. Quando le cipolle sono cotte aggiungete la birra e fate cuocere ancora fino ad avere una preparazione densa.
  6. Tagliate a listarelle il fontina.
  7. Accendete il forno a 180°
  8. Tritate in briciole gli amaretti. Aggiungete il pan grattato. Aprite l'uovo e sbattetelo con una forchetta.
  9. Immergete il fontina nell'uovo e poi nel pan grattato mischiato con gli amaretti. Ripetete l'operazione e mettete in una teglia da forno unta di olio evo.
  10. Ripetete l'operazione per tutte le listarelle di fontina e riempite la teglia.
  11. Infornate qualche minuto in forno, finché non vedrete il fontina sciogliersi leggermente.
  12. Salate leggermente e servite in un piatto con il composto di cipolle e birra.
Recipe Notes

 

Non mi rimane che augurarvi, buon appetito!

–Zael Bakery–

Con questa ricetta partecipo al Contest Concorso Fontina Valle d’Aosta

del Blog Un Architetto in Cucina in collaborazione con

l’Assessorato all’Agricoltura e Risorse Naturali della Valle d’Aosta”

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Cenando sotto un Cielo Diverso evento benefico