corso di pasticceria/ life

Sempre più pasticcera

Mi stupisco sempre di quanto il tempo passi in fretta, di come la vita cambi altrettanto velocemente e quanto un mestiere finora solo ammirato possa diventare il tuo sogno.

Eccomi ancora qui a raccontarvi della mia vita e delle mie esperienze. Venerdì ho fatto l’esame del corso avanzato di pasticceria ed è andato bene. 

Non è andato esattamente come avrei voluto, ma sono comunque soddisfatta. Come al solito avrei voluto essere migliore di come sono stata. E’ stato adrenalinico, un po’ stressante ma anche divertente. Oltretutto come esaminatore esterno c’era Pietro Bencivenga, ex concorrente dell’ultima edizione di Bake Off Italia. Per chi dice che i concorrenti sono solo dei dilettanti, auguro di non trovarsi mai con un ex concorrente farmacista che deve valutare anche la parte teorica di bilanciamenti e composizione di alimenti! Nulla da dire contro Pietro, che è stato un ottimo esaminatore, ma la tensione dentro di me era al massimo.

pasticcera

Il gruppo al completo

Comunque sono stati mesi strani. Aspettavo il venerdì pomeriggio per correre al corso ma ogni settimana era pesante nella sua attesa, soprattutto per il lavoro che andava svolto in quattro giorni anziché cinque. Ora però che sono arrivata alla fine, come sempre mi ritrovo a sentire tanta malinconia per un altro capitolo che si chiude e che porterà tante novità, lavoro o dio sa cosa. Ma soprattutto saranno venerdì vuoti senza le lezioni.

Anche questa volta ho conosciuto belle persone e con alcune è nata un’amicizia incredibile che porto dentro il cuore. Amiche con cui ridere, confrontarmi e sostenerci. Amiche che non credevo avrei trovato in un corso di pasticceria. Ma si sa com’è la passione per certe cose…a volte porta molto e molto di più.

Poi lo stage…quello è stato un altro momento magico. Avevo escluso la possibilità di lavorare in un laboratorio per diversi motivi. Eppure adesso che ho provato a lavorarci con un pasticcere, un vero professionista, ora la voglia di mettersi in gioco è maggiore, è forte ed ogni giorno ronza sempre di più nella testa. Ma non è facile. Dovrei lasciare un lavoro sicuro e cercare un posto dove fare esperienza per poi chissà, un giorno aprirne uno mio. La domanda è se sono pronta, se ne avrò il coraggio. Ho in cantiere tanti progetti anche per la mia vita personale e non sono sicura che tutto si possa conciliare…ma chissà solo il tempo mi darà delle risposte. In questi casi mi piacerebbe essere un uomo (e chi mi capisce è bravo), tutto sarebbe più facile, forse.

pasticcera

Il tavolo con tutte le prove d’esame. Foto di Pietro Bencivenga

Comunque ora che sono alla fine di questo percorso ho capito che l’arte pasticcera fa indissolubilmente parte della mia vita. Mi fa stare bene, mi fa sentire completa. In un modo o nell’altro andrò avanti per trovare la mia strada nel mondo della pasticceria. Ne sono sicura.

Un ringraziamento particolare va poi al mio insegnante, il maestro Vincenzo Cipolla che ha sopportato ogni mia domanda, pressione, questione…sono stata davvero un grande rompiscatole, ma lui ha saputo comunque passarci una passione incredibile, conoscenze e tutto quello che può servire per cominciare a lavorare nel settore. Ci ha spronato, ci ha bacchettato, ma soprattutto ci ha elogiato e dato coraggio.

Lo stesso vale per Lino Frigerio, della pasticceria Frigerio a Milano, che mi ha ospitato per lo stage. E’ un grande professionista, pronto a dare consigli e che non nasconde le sue ricette. Mi ha permesso di provare questo mestiere, ha avuto pazienza e fiducia in me…anche se mi sarebbe tanto piaciuto provare a decorare una delle sue torte 😀 Ma anche per questo c’è tempo.

Infine ancora una volta ringrazio tutti coloro che mi sostengono sempre e che mi chiedono come sta andando questo viaggio incredibile nel mondo zuccheroso dei dolci. Non preoccupatevi, vi ricompenserò tutti, con tanti buonissimi dessert.

Dopo questo lungo monologo, sono pronta a lanciarmi in questo mondo, sperando che sotto ci sia un materasso morbido!

— Zael Bakery —

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.