fbpx
dolci/ Ricette

Strüdel estivo alle pesche

Eccomi finalmente a pubblicare la tanto bramata ricetta dello strüdel alle pesche. Ve l’ho promesso, detto e ridetto, ripromesso. E finalmente eccovi la ricetta.

La foto che vedete è dello strüdel alle mele che avevo fatto durante il corso, ma la versione con le pesche o, perché no, con i frutti di bosco, può essere una valida alternativa nei periodi di caldo, dove le mele non sono proprio alla cime della lista della frutta da consumare.

strudel pescheIo ammetto di amare la versione con la pasta sfoglia che rende l’impasto molto croccante e più dolce (se lo spolverizzate con lo zucchero) ma essendo io una pasticcera, non potevo che fornirvi la ricetta con l’impasto originale. Quindi niente sfoglia, nè pasta briseé.

Vi serviranno:

Per l’impasto esterno

  • 125 gr di farina 00
  • 60 gr di uovo (un uovo medio)strudel pesche
  • un cucchiaio di olio e.v.o.
  • un pizzico di sale
  • 25-30 ml di acqua tiepida
  • burro fuso q.b.

Per il ripieno:

  • 750 gr di pesche
  • 100 gr di amaretti
  • 50 gr di zucchero semolato
  • 50 gr di mandorle

Procedimento:

In una ciotola mettere la farina setacciata, l’uovo, l’acqua e l’olio ed impastare fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea. Coprire con della pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo per circa 30 minuti.

Nel frattempo che l’impasto riposa, lavate le pesce e tagliatele a fettine sottili. Decidete voi se lasciare la buccia in base ai vostri gusti.

Nella ciotola dove andrete a riporre le pesche tagliate, aggiungete gli amaretti sbriciolati (che serviranno ad assorbire il succo della pesca mentre cuoce), lo zucchero semolato e le mandorle a pezzetti. Anche qui lascio a vostra discrezione se scegliere le mandorle pelate o meno. I personalmente preferisco sia le pesche che le mandorle senza pelle. Potete anche pensare di aromatizzare le pesche con un liquore o del rum. Mescolate bene il tutto.ricetta strudel alle pesche

Una volta lasciato riposare l’impasto, stendete sul piano di lavoro uno strofinaccio bianco e pulito. Attenzione che non abbia ancora l’odore del detersivo, altrimenti questo passerà inevitabilmente all’impasto e il vostro strudel saprà di detersivo per i panni.

 

A questo punto cominciate a stendere la pasta sul canovaccio leggermente infarinato e cercate di formare un rettangolo. L’impasto, per risultare croccante dovrà essere steso molto sottile. Se vedete che con il mattarello non riuscite a stenderla adeguatamente aiutatevi con le nocche delle mani e con le dita stando attenti a non rimperla.

A questo punto stendete il ripieno su tutta la pasta, lasciando dei bordi. Aiutandovi con lo strofinaccio, arrotolate lo strudel ben stretto e ripegate i bordi che rimangono aperti.

A questo punto spennelate l’impasto con il burro fuso e mettete in forno a 200° per 40 minuti.ricetta strudel alle pesche

Se vedete che l’impasto durante la cottura si rompe, tirate fuori la teglia e spennellate ancora con il burro.

A fine cottura, una volta raffreddato, spolverare con zucchero a velo.

Buon appetito!

— Zael Bakery —

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.