Errore sul database di WordPress: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql884587'@'62.149.145.149' for table 'sfl_options']
INSERT INTO `sfl_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1563782842.8219029903411865234375', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Pasta sfoglia - Zael Bakery
dolci/ Ricette

Pasta sfoglia

Ciao a tutti,

è già da circa una settimana che volevo mettere la ricetta della pasta sfoglia, ma quando l’ho fatta la prima volta a casa non ho fatto le fotografie pensando che sarei riuscita a trovarne su internet.

Purtroppo non è facile trovare fotografie che spieghino bene tutti i passaggi e lo stesso vale per i disegni. Così mi sono detta che avrei dovuto fare io le fotografie che desideravo e così oggi mi sono chiusa in cucina.

ricetta pasta sfoglia

I tempi di lavorazione non sono veloci ma io sono riuscita a realizzare due giri (che tra poco capirete cosa sono) in un passaggio in modo da dover far fare solo tre soste in frigorifero all’impasto, comprese quelle per raffreddare panetto e pastello. L’ambiente deve essere molto fresco, quindi sconsiglio questa preparazione in estate.

Per fortuna oggi era una giornata molto fresca e umida e con la finestra aperta sono riuscita a lavorare senza problemi.

Ecco la ricetta per la pasta sfoglia, ideale sia per preparazioni dolci che salate.

Vi serviranno:

Per il pastello:

– 150 gr di farina 00

– 150 gr di acqua

Per il panetto:

-250 gr di burro (vi consiglio quello della Granarolo che ha un gusto adatto alla pasta sfoglia, non troppo forte)

-100 gr di farina 00

Procedimento:

ricetta pasta sfoglia

pastello pronto per riposare

Cominciamo con il fare il pastello. Sulla rete si trovano un sacco di ricette che usano la planetaria. In realtà si può fare tutto con le mani senza fare troppa fatica.

Prendete la farina e aggiungete poco per volta, l’acqua. Cominciate ad impastare. Dovrete ottenere un panetto simile a quello del pane ma più appiccicoso. Attenzione a farlo bello liscio, non deve essere assolutamente nervoso. Prendete della pellicola trasparente e mettetelo a riposare in frigorifero in modo che la maglia glutinica si ammorbidisca.

ricetta pasta sfoglia

Il panetto a cui è stata data una forma rettangolare bassa e larga

Continuiamo facendo il panetto. Tagliate a quadratini il burro che dovrà essere a temperatura ambiente ma non troppo morbido. Mescolate il tutto con le mani fino ad avere un composto che avrà una consistenza simile al burro. Mettete l’impasto ottenuto sulla carta forno e cercate di dargli una forma simile ad un panetto di burro ma un po’ più basso e largo.

Chiuderlo bene nella carta forno e lasciarlo raffreddare per almeno 30 minuti in frigorifero in modo che si indurisca per poi essere lavorato.

ricetta pasta sfoglia

Il pastello è abbastanza largo da riuscire a contenere all’interno il panetto

Una volta che il panetto si è abbastanza indurito lo tiriamo fuori dal frigo assieme al pastello. Quest’ultimo lo stenderemo con il mattarello per dargli una forma rettangolare che dovrà riuscire a contenere al proprio interno il panetto. Attorno dovremo avere abbastanza pasta da essere richiusa sopra il panetto, come vedete nella foto.

ricetta pasta sfoglia

Il panetto richiuso nel pastello

A questo punto richiudiamo il panetto con la pasta del pastello pensando di formare una specie di busta o prendendo i lati più lunghi e per poi sovrapporgli sopra i lati corti, o prendendo gli angoli opposti tirandoli verso il centro.

ricetta pasta sfoglia

Il rettangolo di pasta pronto per le prime pieghe

Infariniamo bene il piano e stendiamo la pasta cercando di mantenere una forma rettangolare e stando attenti a non far uscire assolutamente il burro dalla pasta. Se si dovessero formare dei buchi nella pasta che fanno uscire il burro, richiudeteli mettendovi sopra della farina. Non tirate solo l’impasto verso un lato, ma cercate di allargare tutti i lati ma ricordate di mantenere la forma rettangolare. Se in un primo momento vedere che si formano delle bolle tra il panetto e il pastello, scoppiatele aprendole leggermente con le dita e facendo fuoriuscire l’aria. Richiudetele con le dita e continuate a stendere.

ricetta pasta sfoglia

Il giro a tre pieghe

Ora procediamo con il primo “giro di pieghe”. Si può scegliere se fare dei giri a 3 pieghe o a 4 pieghe oppure misti. Più pieghe andrete a fare, più strati di sfoglia vi verranno ma attenti che si potranno fare solo 4 giri da 4 pieghe. Nel nostro caso facciamo dei giri misti. Alterneremo 3 pieghe a pieghe. Cominciando con un giro da 3 pieghe. Quindi comincieremo chiudendo un lato come nella foto…

ricetta pasta sfoglia

Il primo giro con pieghe a tre, è terminato.

…A cui sovrapporremo l’altro come in quest’altra foto. Richiudiamo la pasta nella carta forno e lasciamo raffreddare per almeno 30 minuti. Se vediamo che la pasta si lavora ancora, possiamo procedere subito con un altro giro (come ho fatto io). State attenti ad alcune cose importanti: Fate sovrapporre bene gli strati ma non andate oltre e non piegate quello rimasto sotto con la pasta che gli va sopra (spero di essere stata abbastanza chiara). Devono essere comunque strati separati tra loro.

ricetta pasta sfoglia

La piegatura a quattro

Continuiamo con il secondo giro con 4 pieghe. Tenendo il lato corso verso di voi (esattamente come nella foto)ricominciate a stendere la pasta pensando di ottenere il rettangolo che avevate prima di ripiegarlo. Cercate di non far rompere la pasta e di non far uscire il burro. E’ importante mantenere sempre l’impasto sporco di farina. Sarà proprio questo a garantire la creazione dei vari strati di sfoglia e a non far uscire il burro.

ricetta pasta sfoglia

Come si presenta l’impasto prima di essere riposto in frigorifero.

Per fare la piegatura a 4, portare i lati più corti verso l’interno pensando di dover dividere il centro della pasta come nella foto qui sopra. Dopodiché piegare a metà nel punto in cui si incontrano i due lati, come nella foto qui accanto. Riporre in frigorifero per almeno 30 minuti sempre incartandola nella carta forno.

ricetta pasta sfoglia

Continuare facendo un altro giro a tre strati e un altro da quattro, intervallati da un passaggio in frigorifero da 30 minuti. Dovete stendere l’impasto tenendo il lato corto verso di voi. Alla fine l’impasto dovrà presentarsi come nella foto, prima di essere nuovamente riposto in frigorifero per almeno un’ora. A quel punto è pronto per essere usato. Se avete intenzione di usarlo nei giorni successivi, mettetelo nel freezer in modo che non si asciughi troppo in frigorifero. A quel punto potrete preparare quello che più vi piace come i ventaglietti, i cannoncini o la millefoglie.

Buon appetito!

–Zael Bakery–

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.